News
lun 11 dic 2023
Le foto di Daniele Panato

Una breve panoramica delle bellissime foto che Daniele Panato mi scattò lo scorso ottobre in luogo ameno, ora va di moda dire "location", per rimpolpare il mio quaderno di foto prima che chi è interessato, giornalisti eccetera, peschi sempre nelle stesse.

Il luogo fu il dosso di san Rocco, il parco molto bello che è stato progettato lassù, dal cui Belvedere si domina tutta la città e gran parte della valle dell'Adige. Purtroppo il soggetto, cioè io, ha perso un po' di fascino lungo la erta strada della vita... Dal belvedere del dosso si nota anche l'enorme ferita nella campagna inferta nel verde per il concerto di Vasco Rossi. Dove ora ci fanno la festa della birra, per intenderci...

Taluni conoscenti mi dicono che sono polemico e io rispondo: "Ma vi guardate intorno o siete orbi?". Il più delle volte non vedono o tacciono per paura di rogne.

Avremmo bisogno di giovani lungimiranti che facciano pulizia dei cialtroni senza guardare alle appartenenze politiche, ma che lavorino solo per i cittadini e il loro benessere. Già la vita in sé pensa da sola a complicare le cose, se poi ci si mettono anche gli inetti e i furbastri stiamo freschi.

Vabbè, dai, basta... fermiamoci qui e guardiamo le foto che è meglio. Daniele Panato, figlio del bravissimo e simpaticissimo Dino che ricordo con tanto affetto (aveva la mano felice il grande Dino per le foto in teatro!), qui ha superato se stesso. Grazie.

Poi mandi le foto ai giornali, con tanto di autore citato (hai fatto fare un servizio apposta) e loro, che hanno fretta o sono solo svogliati, ne pubblicano una vecchia di dieci anni, la prima che trovano, che non c'entra niente e che non sai nemmeno chi l'ha fatta. Ecco.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,844 sec.

Social