News
gio 20 giu 2019
Domenica 18 agosto a Pieve Tesino

Emozione ieri in un affollatissimo teatro tenda. A pieve Tesino ho letto, accompagnato dalle presentazioni del Presidente della Fondazione trentina Alcide Degasperi Giuseppe Tognon, una lunga selezione di lettere del grande Statista. “L’autobiografia di una nazione nelle lettere di De Gasperi”. Ne esce un uomo dai chiari concetti, a volte duro, ma con se stesso prima di tutti, di una fede e un rigore adamantini e che si arrende solo per stanchezza, bensì con tantissima fiducia nei giovani.

Dare in pubblico la voce a questo grande che chissà quando ne arriverà uno eguale, mi è piaciuto e ci ho trovato gusto in quei passaggi che più di tutti si contrapponevano a certe visioni politiche di oggi le quali, in confronto, appaiono misere assai.
Prima e dopo la cerimonia ho incontrato tantissimi amici, parecchi quelli che non vedevo da tempo… Stampa e tv locali hanno dato ampio risalto alla faccenda degasperiana e, sicuramente il personaggio lo merita, su questo non ci piove. Di riflesso grande risalto, con interviste e dichiarazioni, è stato dato al sottoscritto, con gran belle recensioni (secondo una di queste ho letto le lettere "una alla volta" come fosse possibile leggerle tutte assieme!). Ora questa cosa mi fa pensare: tecnicamente trattavasi di una lettura. Lasciamo stare la caratura del personaggio Degasperi. Ma, lo ripeto, tecnicamente era una lettura come ne ho fatte a centinaia, forse migliaia. Successone, grandi complimenti che sicuramente mi fanno piacere solo a pensarci. Eppure… qui sul magone ho una cosa…

Della mia tournè col LAC di Lugano (per i trentini sarei sulle panchine di Piazza Dante con birra e cellulare) delle recensioni entusiaste al Piccolo di Milano, del mio recitare in dialetto trentino al Bellini di Napoli per una settimana, dell'entusiasmo dei napoletani a teatro… niente, se si escludono due interviste, diciamo così, provocate. E questo è stato rilevato da tanti trentini lettori dei nostri giornali… Niente. Valli a capire.

Qui di seguito l'articolo del giornale "Sentire" la cui Direttrice Corona Perer era presenta alla cerimonia di Pieve Tesino.


Andrea Castelli darà voce all'epistolario di De Gasperi
La piattaforma digitale protagonista degli eventi 2019




Sarà l'attore Andrea Castelli - con la sua splendida voce - il protagonista dell'evento 2019 della Fondazione Trentina Alcide De Gasperi. Dopo quindici edizioni della Lectio degasperiana, che hanno visto la presenza di storici, giornalisti, studiosi e uomini politici di grande calibro oltre che lo stesso Capo dello Stato, l’appuntamento del 2019 darà voce direttamente al protagonista, Alcide De Gasperi, attraverso le sue lettere. “L’autobiografia di una nazione nelle lettere di De Gasperi” si terrà domenica 18 agosto alle 17 a Pieve Tesino
L'epistolario era stato presentato alla presenza del Presidente Mattarella all’Archivio storico del Quirinale. L’Edizione digitale dell’Epistolario di Alcide De Gasperi è una piattaforma che rende liberamente consultabili online tutte le lettere scritte e ricevute dallo statista trentino nell’arco della sua vita.
La grande mole della corrispondenza intrattenuta da Alcide De Gasperi con grandi protagonisti della politica nazionale ed internazionale, uomini di chiesa, amici, conoscenti e semplici cittadini è un corpus monumentale, stimabile per difetto in non meno di 5.000 documenti, in parte ancora inediti se non addirittura sconosciuti agli storici. E' non soltanto una trascrizione, ma anche una pubblicazione degli originali, accuratamente scansionati: così che si possano cogliere molti altri dati relativi al documento.
La piattaforma online accessibile a tutti dal sito www.epistolariodegasperi.it, rende consultabili le prime 1.300 lettere. I documenti, raccolti in 106 archivi di 9 diverse nazioni, sono stati digitalizzati, trascritti scientificamente, corredati da un apparato critico e riversati sulla piattaforma da una community di 35 ricercatori, coordinati da un Comitato scientifico di altissimo livello, composto dai maggiori specialisti e presieduto dal Presidente della Fondazione Trentina Alcide De Gasperi, Giuseppe Tognon. La Redazione dell’opera è collocata a Trento, presso la Fondazione. Tra le lettere già pubblicate più di 200 provengono da archivi pubblici e privati della provincia di Trento.
All’incontro hanno preso parte i famigliari dello statista, i professori che compongono la commissione scientifica dell’Epistolario, i collaboratori che hanno reso possibile la realizzazione del progetto, insieme a numerosi esponenti del mondo della cultura e delle istituzioni.
La corrispondenza di De Gasperi è un monumento alla vita del popolo italiano. Non sarebbe stato possibile costruirlo senza una coraggiosa azione corale che ha visto coinvolto il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, che nel 2016 ha accolto e finanziato la richiesta presentata della Fondazione Trentina Alcide De Gasperi, dell’Istituto Luigi Sturzo e della Fondazione Bruno Kessler. Attualmente hanno partecipato all’impresa più di 30 istituzioni culturali e archivi.

"Si tratta di un progetto molto ambizioso e ancora in espansione. Stiamo lavorando su un terreno non ancora battuto e l’ambizione è quella che le nuove tecnologie, più propriamente l’intelligenza artificiale, possano permettere una raccolta e uno studio delle fonti storiche che gli strumenti tradizionali non consentivano in alcun modo" spiega Sara Tonelli, responsabile del gruppo di ricerca di Digital Humanities della Fondazione Bruno Kessler. "Se un’edizione cartacea avrebbe costretto gli studiosi a operare una selezione dei documenti, probabilmente pubblicando soltanto le lettere con i corrispondenti più noti, o con contenuti significativi ai fini della grande storia, il digitale evade i confini tradizionale e, in fondo, consente di conservare un posto nella storia degasperiana anche a tante figure minori, rimaste ai margini della grande storia”.
Il progetto dell’Edizione nazionale dell’Epistolario di Alcide De Gasperi è sostenuto dalla Fondazione Caritro e dalla Fondazione Cariplo.
www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

https://www.youtube.com/watch?v=rZG6T6buASM

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.

Social